striare

gruppo folcloristico

La compagnia nasce nel 1997 in occasione della "Saga dei Curli", iniziativa culturale organizzata da Agostino Casciarone nel ricordo del poeta Antonio Verri, che richiedeva un gruppo di artisti che riuscisse ad animare la fiera con uno spettacolo di canti popolari. Le Striare sono un gruppo di donne salentine, che si ripropongono al pubblico con la semplicità che è propria dello spirito dei musicanti popolari , ma con alle spalle una buona preparazione, in quanto alcune tra le fondatrici del gruppo hanno una grande esperienza nel campo del teatro- danza e in quello della musica. La compagnia è composta da sette elementi fissi, ma è comunque aperta a tutte le donne che vogliano parteciparvi ed è appunto per questo che il gruppo Striare finisce per diventare un movimento, un concetto, una vera e propria entità femminile il cui obiettivo è quello di affermare la realtà femminile repressa e umiliata nei secoli precedenti. Durante il loro spettacolo le Striare portano alla ribalta il mito della tarantola e la condizione femminile di secoli passati, portano influssi terapeutici per strade, piazze, ma anche carceri di tutto il sud e centro Italia. Al gruppo di donne a volte si affianca anche un mangiafuoco, insuperabile a far parlare e ritmare le fiamme, mentre alcune delle Striare si esibiscono in numeri di fachirismo ballando su cocci di vetro e sdraiandosi su letti di chiodi. Dall’incontro di Attilio, il mangiafuoco, con Annalù Sabetta, fondatrice delle Striare, nascono magici spettacoli, tra cui Incantamento, Bella Addormentata, Piccola Fiammiferaia e Giovanna D’Arco, che si producono come vere e proprie favole, sogni narrati, mimati ed espressi con incredibile delicatezza.

Nome: Striare
Tipologia: Gruppo folcloristico
N° componenti:
Anno inizio attività: 1997
Sede: Campania
Indirizzo:
Telefono:
Email:
Web:

Ricerca

Nome o Iniziale da cercare:

Sede:

Cerca >>>

Mostra tutti gli Artisti